Chi siamo?

La mia foto
Roma/Milano, Italy
Siamo Alessandra e Michela, due (ex) studentesse universitarie che amano i trucchi, la moda e la cucina, soprattutto se si tratta di bio! Ci siamo conosciute due anni fa su un forum, e non solo non ci siamo più perse di vista, ma abbiamo deciso di aprire questo blog! Buona lettura! :)

Traduci

martedì 28 maggio 2013

"L'angolo di Tathia": TINTARELLA SICURA!!!! :)

Ciao tribù di lunatiche!
No, non siamo sparite ma quest'ultimo periodo è stato e un po' impegnativo (e continuerà ad esserlo purtroppo) per entrambe e il tempo non aiuta a fare delle foto decenti! XD Comunque su fb siamo un po' più attive, quindi seguiteci anche lì! :) https://www.facebook.com/Latribudellelunatiche
Eccoci di nuovo con la rubrica "L'angolo di Tathia" in collaborazione con la fantastica Antonella del negozio Tathia Moda e Cosmesi. Come vi diciamo sempre è un ragazza molto competente e gentile e visto che quando effettuiamo i nostri acquisti nel suo negozio ci affidiamo totalmente a lei, le abbiamo chiesto di condividere i suoi "segreti" con tutte quante noi. Andate a visitare la sua pagina e il suo profilo Fb, inoltre ha aperto da poco il suo e-shop e lì potete trovare tutti i prodotti! 
Lasciamo la parola ad Antonella... Buona lettura! :)


Solari e filtri solari.. cerchiamo di capirci qualcosa ^_^
Sole, mare, abbronzatura! Chi è che già non ci pensa? E’ tempo di scegliere il costume, di scegliere il cappellino e di scegliere il giusto solare. Ricordate: il sole fa bene, rafforza le ossa e aiuta il buonumore, ma bisogna trattarlo bene e con cura, senza abusarne altrimenti i danni saranno tanti e non molto “belli”.
Vogliamo una bella abbronzatura senza rischi? Si può ^_^

Intanto se è possibile, un mese prima cerchiamo di preparare la nostra pelle, bevendo tanta acqua e mangiando tanta frutta e verdura.
E poi tutti al mare, seguendo delle semplici regole:
1) non esporsi nelle ore più calde della giornata;
2) usare sempre una protezione solare adatta al nostro tipo di pelle;
3) a fine giornata idratare bene la pelle con una buona crema o doposole.

Detto questo, dobbiamo però precisare alcune cose sui solari e sui filtri solari. Cerchiamo di capirci qualcosa in modo semplice e chiaro.

I filtri solari si distinguono in filtri fisici e filtri chimici.
-I filtri fisici sono filtri naturali derivati dai minerali che riflettono i raggi del sole (sia UVA che UVB) e la loro protezione è direttamente proporzionata a quanto prodotto applichi. Cioè più ne applichi e con più costanza lo applichi, e più sarai protetta..
Questi i nomi che troverete nell’inci del prodotto:
zinc oxide
titanium dioxide

-Altro tipo di filtri solari sono i filtri chimiciDalla mia ricerca sul web ho capito che non tutti i filtri chimici sono uguali e non tutti sono buoni. Ogni anno la Commisione Europea sulla salute fa un elenco dei vari filtri solari chimici in quanto alcuni filtri chimici non sono fotostabili (cioè con il passare del tempo non garantiscono la giusta protezione) e inoltre posso anche generare radicali liberi. Inoltre altro fattore importate per un buon solare sono gli antiossidanti.

CHE SOLARI SCEGLIERE ALLORA?
Innanzitutto possiamo andare sul sicuro con i solari con filtri fisici ma che abbiano all’interno dei buoni antiossidanti che bloccano i radicali liberi tipo (fra parentesi vi metto come troverete la sostanza nell’INCI):

- vitamina C (ascorbyl palpitate)

- vitamina A (retinyl palpitate)

- vitamina E (tocopherol, tocopheryl acetate)

- olio di argan, (argania spinosa oil)

- olio di girasole (helianthus annuus seed oil)

- gamma orizanolo (Oryzanol),

- tea verde (camelia sinensis),

- estratto di carota (Daucus carota extract),

- aloe (aloe barbadensis gel)

- burro di karitè (butyrospermum partii)

che limitano eventuali danni.

Se si hanno problemi di pelle (macchie, melasmi) o un pelle molto chiara e si vuole una protezione maggiore si può optare per i filtri chimici che siano sicuri e fotostabili, cercando naturalmente di scegliere solari che abbiano all’interno sempre antiossidanti e nessun PEG, petrolati, siliconi, paraffina o altre sostanze chimiche. Queste sostanze occludono i pori della pelle e potete immaginare cosa vuol dire stare sotto il sole fra sabbia, salsedine, sudore e la nostra povera pelle che non può respirare!!!
Per facilitare la scelta del solare, scrivo di seguito un riassunto di un utilissimo post preso da Saicosatispalmi sui vari filtri chimici:

Filtri chimici fotostabili: 

1. Octocrylene : filtro UVB
2. Mexoryl:

- Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Ac= Mexoryl SX - filtro UVA

- Drometrizole Trisiloxane= Mexoryl XL - filtro UVB
3. Tinosorb:

- Bis-Ethylhexyloxyphenyl Triazine = Tinosorb S filtro UVA e UVB

- Methyilene Bis-Benzotriazolyl Tetramethylbuthylphenol = Tinosorb M - filtro UVA e UVB

4. Diethylhexyl Butamido Triazone: filtro UVA

5. Ethylhexyl Triazone: filtro UVB

6. Octyl methoxycinnamate = ethylhexyl methoxycinnamate filtro UVB, messo da solo in formula ancora regge in fotostabilità, ma se in co-presenza destabilizza l'avobenzone (vedi punto 1 dei filtri non fotostabili), il tutto si ristabilizza se sono presenti octocrylene e/o Mexoryl e Tinosorb.

Filtri chimici non fotostabili:

1. Butyl Methoxydibenzoylmethane è l'avobenzone filtro UVA e parte UVB, è un filtro non fotostabile, è stabilizzato se in formula ci sono octocrylene e/o Mexoryl e Tinosorb

2. Ethylhexyl Salycilate(potreste ancora trovare da qualche parte il fu octyl salicylate, vecchia denominazione, stessa sostanza): filtro UVB non fotostabile, si stabilizza in co-presenza con ethylhexyl triazone, tinosorb M o S, octocrylene, o mexoryl.

Filtri chimici "problematici":

1. 4-Methylbenzyliden Camphor (4-MBC) : Filtro UVB parziale UVA, risulta fotostabile ma è sotto osservazione dalla Commissione Scientifica Europea dei prodotti al consumo (SCCP) in quanto ci sono rischi di tossicità anche alla percentuale ora ammessa che è del 4%.
Come il 4-Methylbenzyliden Camphor (4-MBC),anche i seguenti filtri sono sotto osservazione per possibile attività estrogena (rimane sempre valido il consiglio di lavarsi bene quando si torna dalla spiaggia):

2. Octyldimethyl-PABA (OD-PABA)

3. Benzophenone-3(Bp-3)

4. Homosalate (HMS)

5. Octyl-Methoxycinnamate (OMC): pare che da solo non regga tanto bene in fotostabilità quindi è meglio trovarlo in co-presenza di ethylhexyl triazone, tinosorb M o S, octocrylene, o mexoryl.

Riassumendo cosa si può fare?

- evitare i solari con oxybenzone=benzophenone-3 in quanto genera radicali liberi, si accumula per via sistemica, interferisce con l'attività degli estrogeni;
- evitare i solari che hanno filtri con attività estrogena (vedi sopra);
- lavare sempre accuratamente i solari dalla pelle, mai andare a dormire con il solare in faccia o sul corpo.
- scegliere sempre una protezione solare in base al proprio tipo di pelle;
- scegliere solari che non contengono petrolati, siliconi &. c.,
- i filtri fisici proteggono dal sole perché riflettono i raggi del sole e sono sicuri (ricordiamoci di spalmarli dopo ogni bagno o eccessiva sudorazione);
- se si hanno problemi di pelle chiara o di macchie preferire solari anche con filtri chimici ma che siano sicuri e fotostabili;
- un buon solare deve avere al suo interno sostanze emollienti e antiossidanti che bloccano i radicali liberi;

Per il negozio ho fatto due scelte per quanto riguarda i solari:
- Fitocose che usa solo filtri fisici e ricchi di antiossidanti;
- Bioearth che è un ottimo compromesso fra filtri fisici e chimici in quanto utilizza sia gli uni che gli altri (quelli sicuri e fotostabili); inoltre tutte le altre sostanze sono bio e non contine né PEG, né petrolati, né siliconi o sostanze di origine petrolchimica. L’estate scorsa, i solari della Bioearth sono stati promossi a pieni voti da tutte le clienti che lo hanno usato: ottima spalmabilità, ottima protezione, zero arrossamenti e bruciature e pelle morbida e idratata ^_^ OTTIMI ;)

Io ho utilizzato il solare della Fitocose Alta protezione, si spalma benissimo, ha un buon profumo, nessuna patina bianca, ottima protezione, pelle morbida e un bel colorito senza scottature ^_^
Ricordarsi di spalmarlo più volte… per il resto super promosso ^_^
Ora sto usando come crema giorno la crema solare Bioearth viso protezione 15: mi trovo molto bene, si stende facilmente, non crea la patina bianca, non mi fa sudare ed è ottima anche come base per il trucco minerale. In questi giorni di caldo ancora sopportabile, metto sotto il ruscogel che mi aiuta a idratare meglio la mia pelle.

Detto questo spero di esservi stata utile e di avervi chiarito un po’ le idee

Buon sole a tutti ^_^

Anche io (Ale) l'anno scorso ho utilizzato i solari bio e ho preso i solari di Fitocose (qui trovate il post) mentre Michela ha acquistato qualcosina recentemente e trovate il suo post qui

5 commenti:

  1. Interessante! Di chimica non ci capisco molto e mi chiedevo come fosse possibile avere un prodotto naturale e al tempo stesso proteggere efficacemente la pelle dal sole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì anche io (ale) non ne capisco molto!!! per questo chiedo sempre aiuto a Tathia! :D

      Elimina
  2. post super interessante, dovrebbero scrivere ovunque queste informazioni. Così certe capre( passatemi il termine) la smetterebbero di usare l'olio jonson al mare o in piscina!baciii

    RispondiElimina
  3. Grazie, finalmente una sintesi ben fatta! chiara e completa :)

    RispondiElimina

Leggiamo e rispondiamo a tutti i vostri commenti... per cui fatevi avanti! :)